domenica 18 maggio 2014

Terzo Premio Letteratura Ragazzi


GRANDE ANNUNCIO!

"Barchetta" si aggiudica il terzo premio per il concorso:
PREMIO LETTERATURA RAGAZZI

Sono veramente contento, veramente.
Quel libro significa tanto sia a livello personale che lavorativo per diversi motivi.
Il primo fra tutti è perché dedicai il libro a mio padre che venne a mancare qualche mese prima. Scrissi il testo pensando di rendergli omaggio.
Aver vinto il premio è come aver riconosciuto le qualità di mio padre.
In secondo luogo perché è un libro interamente pensato da me.
Nessun vincolo, nessun limite. Disegnare e scrivere solo quello che pensavo e volevo.
In terzo luogo perché è il libro dei no e della determinazione.
Un libro che ha ricevuto tanti "NO!" ma alla fin fine ha trovato in Vincenzo Lerro e la sua casa editrice "Lineadaria" qualcuno che credesse in lui (anzi lei visto che la barchetta rossa è una femminuccia!).

Un libro che ad alcuni non piaceva ma dove forse, per una volta, ha vinto il concetto del "voglio fare così e basta".

Un premio alla determinazione perché non servono mille NO ma solo un SI.

Sono felice, contento, orgoglioso e soddisfatto.
Un terzo premio, a mio avviso inarrivabile, visto che il primo premio è di Quarello e Calì (chapeau a voi!)
Nel mio piccolo mi son difeso! :)


Un grazie infine a tutti coloro che mi hanno fatto i complimenti e a coloro che guarderanno Barchetta!
GRAZIE